nostos_bott_intera

La parola greca nòstos significa il ritorno; il ritorno alla terra, alle radici, alle origini, dopo una lunga odissea, costellata da innumerevoli peripezie.

Il nòstos, in questa accezione, implica dunque anche la nostalgia, il desiderio sofferto di tornare, la voglia di casa, per ritrovare infine le proprie cose e soprattutto se stessi.

Nostos 2010 è stato prodotto con uve biologiche di Aglianico, accuratamente selezionate, di provenienti dalle due vigne di proprietà, Colignelli e Arcidiaconata, e vinificato nella terza decade di ottobre. La produzione, dopo i diradamenti, non ha superato i 35 quintali per ettaro, e gli fa fede un grado alcolico di oltre 14°.

Affinato in acciaio, con un calibrato passaggio in barriques, si presenta con una struttura solida, concentrato e potente.

Di colore rubino cupo, al naso si apre intenso e complesso su profumi di frutti rossi, con una nitida componente minerale, di liquirizia e pepe nero, dotato di grande freschezza e vivacità. In bocca è ampio, stratiforme, caldo e persistente, dotato di un saldo corredo tannico ben sottolineato e non aggressivo e di un finale lungo, sapido, verticale, di gran nerbo.

Come si conviene ad un vino vero, integro e naturale, può col tempo presentare sul fondo un leggero sedimento. Dell’annata 2010 sono state prodotte solo 13300 bottiglie di Nòstos, tutte numerate.

Il Vino è confezionato in cartoni da 6 bottiglie da 0,75 lt.

 

 

Comments are closed.

Copyright © 2014 Azienda Agricola Francesco Radino srl Via Rione Vetera n.84 - 75100-Matera PI 01871400766.
Powered by Sinergia Adv.
Tutte le fotografie contenute nel sito sono di Francesco Radino Photographer.